visione_oikos

CONOSCERE

Conoscere Dio è il centro della vita cristiana. Amare Dio con tutto il nostro cuore, con tutta la nostra forza e con tutta la nostra mente è il comandamento più alto e più importante. E’ la nostra priorità. Dalla rivelazione continua di chi Dio è, dei suoi attributi, dei suoi pensieri, delle sue emozioni, del suo carattere, discende, come frutto naturale, ciò che siamo come esseri umani e come discepoli di Cristo. Questa conoscenza è vincolata allo studio della Sacra Scrittura e ad una fervente vita di preghiera, in ascolto della voce dello Spirito Santo, che deve comunque essere sempre in accordo con le Scritture.

(Gv 17:3.; 1 Cor 2:14 ; Ef. 3:19; 1 Gv 5:20; 1Corinzi 15:34; 2Corinzi 4:6; 2Corinzi 10:5; Galati 4:8; 2Pietro 1:2)

PROCLAMARE

L’annuncio della buona notizia della salvezza in Cristo Gesù per grazia e mediante la fede è il cuore della predicazione cristiana, dell’annuncio del regno di Dio.

Questo  significa prima di ogni cosa riconoscere Gesù Cristo come Re dei re e Signore dei signori, tanto nel presente secolo quanto nella Chiesa universale. Significa inoltre vivere manifestazioni di Spirito e potenza, cioè predicare e vivere coerentemente il vangelo accompagnato da segni, miracoli, prodigi, guarigioni, liberazioni e profezie come espressioni della stessa presenza di Dio. Questo comprende l’ubbidienza al comandamento di andare e fare discepoli tutte le nazioni del mondo.

(Lc.4.43; 8.1;9.2;10.9-11;11.20;16.16-Atti 8:12;19.8; Rom 14.17; 1 Cor 6.9-10; Gal 5:21; 1 Tess 2:12; Eb 12.28; Ap.5.10; 1Cor 2:1)

CRESCERE

Ogni discepolo è chiamato a  crescere  nella fede, nella grazia, nella santità, nel carattere, nel servizio. 

Il Signore ha equipaggiato la sua chiesa con doni e ministeri per  perfezionare i santi, cioè per portare ogni persona ad essere maturo in Cristo attraverso un processo di crescita personale e spirituale che riguarda sia il carattere che il servizio.

Tanto la chiesa, quanto i singoli individui, sono guidati verso il consolidamento del proprio fondamento interiore nella conoscenza di Cristo (conoscenza sia biblica che esperienziale) e nella scoperta dei propri doni e ministeri fino alla piena attuazione degli stessi, così da servirsi gli uni gli altri, esprimendo la pienezza della multiforme grazia di Dio e manifestando amore nelle relazioni interpersonali.

(Ef 4:11-16; Gal 5:22; Ef 2:20; 1 Tim 2:2; 1Cor 3:10-11; Mt 11:29)

SERVIRE

Il servizio è la risposta pratica alla richiesta  di  amare Dio  ed il nostro prossimo. E’ il privilegio che Dio ci accorda, di manifestare la nostra fede attraverso un servizio a Lui reso volenterosamente e pienamente. Gesù è il nostro esempio. Lui è venuto in mezzo a noi come uno che serve e per dare la sua vita come prezzo di riscatto per molti.

(Lc 22,27; Fil 2,3-4; Gv 12:26; Mc 12 :31-33 1Tess 1:9 Rm 6:19 1Cor. 16:15 Col. 1:7; 1Pietro 4:10 Mt 20:27;  Mt 24:46; Giovanni 12:26)