Michele Montecchi è cresciuto fin da piccolo tra le sedie della chiesa. Riceve il Signore Gesù nel suo cuore all’età di otto anni.  All’età di 20 anni ha un incontro forte con Dio.


Attraverso una potente parola di conoscenza prima e pochi giorni dopo una profezia sul suo destino, il Signore lo chiama a servirlo nel campo dei giovani, della musica, dell’insegnamento.

Qualche anno dopo nella sua stanza riceve la chiamata al ministero profetico attraverso il passo in Geremia 1 Poi il SIGNORE stese la mano e mi toccò la bocca; e il SIGNORE mi disse: «Ecco, io ho messo le mie parole nella tua bocca.  Vedi, io ti stabilisco oggi sulle nazioni e sopra i regni, per sradicare, per demolire, per abbattere, per distruggere, per costruire e per piantare».” Questa stessa chiamata viene poi riconosciuta e confermata dalla Chiesa e da vari ministri.

Svolge tale ministero insegnando l’ascolto della voce di Dio nelle le scuole profetiche e ministeriali, guidando varie iniziative di intercessione, conducendo la lode, condividendo sogni e rivelazioni che riceve periodicamente riguardo vari temi delle Scritture e i tempi presenti e futuri.

Il suo messaggio si articola attorno ai temi del sacerdozio, dell’intimità con Dio, l’intercessione, la conoscenza di Dio, il regno spirituale, il ministero profetico, la lode e l’adorazione. Il suo desiderio è vedere un popolo che conosce davvero il suo Dio e che cammina in verità e giustizia.

Sposato con Fabiola nel 2009  hanno  un figlio, Samuel, nato nel 2013. Fabiola serve il Signore manifestando una forte chiamata nel profetico e nella comunicazione. Grazie alla conoscenza del LIS è di notevole benedizione per tutto il ministero di Sordi di Cristo.

Hanno fondato la casa di preghiera MIHOP  sul modello di Arpa e Coppa praticato nella casa di preghiera di Kansas City, una realtà indipendente aperta a tutti gli adoratori ed intercessori.